Villino Mavì

Con questo intervento di recupero si è realizzata la trasformazione di un ex-fienile rurale in una abitazione unifamiliare. La peculiarità di questo intervento sta nell'aver conservato intatti i caratteri tipologici, strutturali e formali del fabbricato rimuovendo elementi incongrui e superfetazioni ed effettuando minime modifiche esteriori al fine rendere l'edificio compatibile con la nuova funzione residenziale.

Muovi il mouse sulle immagini per vedere il confronto prima-dopo

 

 

Vista esterna del fienile dal lato sud-est, prima e dopo dei lavori.

Il criterio progettuale è stato quello di cercare di conservare al massimo il carattere della struttura originaria. Compatibilmente con l'adeguamento funzionale, si è cercato di effettuare le minime modifiche possibili alle aperture esistenti, sostituendo semplicemente i vuoti con infissi ed eliminando gli elementi incompatibili. Il criterio è stato quello di adottare, anche nelle parti in cui è stato necessario apportare modifiche, lo stesso approccio compositivo utilizzato nella tradizione.

Aspetto del fronte Nord del fienile prima e dopo i lavori.

Fronte nord sul quale si trova l'ingresso dell'abitazione: qui si sono conservate intatte le aperture esistenti restringendo solo in parte l'apertura laterale che corrispondeva all'accesso dell'ex-fondo trattori, ora convertito nel portoncino di ingresso principale. Si è conservato il sistema di aggancio tra il nucleo originale del fienile con le parti di espansione che consiste nell'incernieramento del tetto laterale alla struttura principale lasciando un vuoto di giunzione tra i due elementi costituito dall'infisso dell'ingresso che si sviluppa a tutta altezza.

 

Soggiorno realizzato nel nucleo principale dell'ex-fienile.

Villino Mavì soggiorno

In posizione assiale rispetto al corpo di fabbrica principale è stato ricavato un camino centrale attorno al quale si è disposta l'area salotto. Il camino è realizzato con una struttura prefabbricata e rivestito esternamente riprendendo la tipologia dei camini tradizionali esistenti in altri edifici dello stesso complesso. La base è realizzata con lastroni grezzi in pietra di recupero da vecchie pavimentazioni, la cappa è sostenuta da travi in legno con la tipica smensolatura alla Fiorentina.

Zona pranzo ricavata dall'estensione laterale del fienile

L'estensione laterale del fienile utilizzata precedentemente come ricovero trattori è stata trasformata nel progetto in zona pranzo dell'abitazione. La struttura presentava una sorta di porticato laterale con due grandi aperture divise da un pilastro centrale e in basso un parapetto in pietrame misto, queste erano state tamponate, in progetto si sono riaperte sostituendole con infissi. Per conservare l'aspetto del porticato compatibilmente con la conversione abitativa si è optato per suddividere a metà le due grandi campate con una ripartizione secondaria costituita da colonnine più piccole ripsetto al pilastro centrale, il che ha consentito di realizzare nel primo quarto, la finestra del bagno a piano terra dell'abitazione, e negli altri tre quarti le finestre della zona pranzo visibili in questa foto.

Sull'esterno si è conservato quindi integralmente l'impatto visivo delle due grandi campate aperte, ora tamponate con infissi.

Vista esterna del fienile dal lato ovest, prima e dopo i lavori.
About the Author:

Related Works